logo sisv

login

nome

password

La gestione delle praterie secondarie (habitat 6210, 62A0 e 6510) pdf

6 - 8 ott 2011


PROGRAMMA

6 ottobre 2011 - Trevi, Villa Fabri

h 10.00

Apertura Segreteria del Workshop, iscrizioni e consegna del materiale

h 10.30

Apertura Convegno

Saluti delle Autorità

FERNANDA CECCHINI - Assessore alle politiche agricole, Regione Umbria

PAOLO PAPA - Osservatorio Regionale Umbro per la Biodiversità

LUIGI PIZZI - Commissario di Governo del Comune di Trevi

FRANCO PERCO - Direttore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini

MASSIMILIANO SCOTTI - Direttore del Parco della Gola della Rossa e di Frasassi

PAOLO SILVERI - Presidente Comunità Montana Valnerina

NICOLETTA TARTAGLINI - Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

h 11.00 - Prima Sessione

Chairman: EDOARDO BIONDI

(Coordinatore del Gruppo per la Vegetazione della Società Botanica Italiana)

Apertura dei Lavori

CESARE LASEN (Primo presidente del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, Co-Autore del Manuale Italiano di Interpretazione degli Habitat)

Tra sfalci, pascolo e abbandono, quali soluzioni per la conservazione delle praterie montane alpine?

PAOLO PERNA (terre.it S.r.l. Società di Ingegneria)

La gestione delle praterie secondarie per la tutela del patrimonio faunistico dell'Appennino

ADRIANO TEOBALDELLI (Entomologo, Macerata)

Farfalle di Interesse Comunitario legate all'habitat delle praterie secondarie, nel territorio Umbro-marchigiano

DANIELA GIGANTE, FABIO MANELI, ROBERTO VENANZONI (Università degli Studi di Perugia)

Gli Habitat di prateria in Umbria nella rete Natura 2000: tipologia, distribuzione e primi indirizzi gestionali

h 13.00 - Discussione

h 13.30 - Pausa Pranzo

Buffet

h 15.00 - Seconda sessione

Chairman: ROBERTO VENANZONI

BRUNO E.L. CERABOLINI, ARIANNA BOTTINELLI, ROBERTA M. CERIANI, ANDREA FERRARIO, ALESSANDRA LUZZARO, MAURO VILLA (Università dell’Insubria; Centro Flora Autoctona Regione Lombardia, Consorzio Parco Monte Barro; Parco delle Orobie Bergamasche)

Salvaguardia della biodiversità e produzione di fiorume: la gestione delle praterie secondarie delle Prealpi Lombarde nell'ambito del Progetto R.I.S.P.O.Sta.

SIMONA CASAVECCHIA, MARCO GALIÉ, EDOARDO BIONDI, SILVIA SORAGNA (Università Politecnica delle Marche; Parco Naturale del Sasso Simone e Simoncello)

Primi risultati del monitoraggio in corso sulle praterie secondarie dell’habitat 6210 nel Parco Naturale Regionale del sasso Simone e Simoncello (Marche settentrionali).

VALERIO BALLERINI, EDOARDO BIONDI, SIMONA CASAVECCHIA (Agronomo, Libero Professionista; Università Politecnica delle Marche)

Misure di gestione e conservazione delle praterie montane - Habitat 6210 - gli interventi nel Parco Regionale Gola della Rossa e di Frasassi

JACOPO ANGELINI, MASSIMO PROSDOCIMI. SIMONA CASAVECCHIA, EDOARDO BIONDI (Parco Regionale Gola della Rossa e di Frasassi, WWF Marche e Università Politecnica delle Marche)

Popolamenti avifaunistici e gestione della vegetazione: il caso studio dei prati-pascoli del Parco Regionale della Gola delal Rossa e di Frasassi.

DIANA GALDENZI, ELIA ANGELINI, SIMONE PESARESI, SIMONA CASAVECCHIA, EDOARDO BIONDI (Università Politecnica delle Marche)

Un metodo per la valutazione ed il monitoraggio dei danni da cinghiale sulle praterie secondarie (Habitat 6210) del Parco del Conero

FABIO TAFFETANI, MICHELE RISMONDO, ANDREA LANCIONI (Università Politecnica delle Marche)

La vegetazione della classe Festuco-Brometea negli agroecosistemi dell’Italia centrale

Pausa Caffè

TIZIANO GARDI (Università degli Studi di Perugia)

Flora spontanea e ruolo dei pronubi nella salvaguardia della biodiversità ambientale

CARLO BLASI, AGNESE TILIA, LEONARDO ROSATI, EVA DEL VICO, RICCARDO COPIZ, GIAMPIERO CIASCHETTI, SABINA BURRASCANO (Università “La Sapienza” di Roma)

Geographical and Ecological differentiation in Italian mesophilous pastures referred to the alliance Cynosurion cristati Tx. 1947

DIMITAR UZUNOV, CARMEN GANGALE (Università Politecnica delle Marche; Museo di Storia Naturale della Calabria ed Orto Botanico, Università della Calabria)

Praterie secondarie in Calabria e la Rete Natura 2000

h 17.30 - Discussione

h 18.00

Edoardo Biondi

Considerazioni conclusive

h 18.30

Partenza per Norcia

Pernottamento Hotel Salicone

***

7 ottobre 2011

Escursione sul Monte Coscerno

Guide: Edoardo Biondi, Marina Allegrezza, Giorgio Iorio

Saluto del Sindaco di S. Anatolia di Narco

Tullio Fibraroli

***

8 ottobre 2011

Escursione alle Marcite di Norcia

Guida: Roberto Venanzoni

POSTER

ANGELINI P., LAURETI L. (I.S.P.R.A.)

La distribuzione delle praterie degli habitat 6510 e 62 A 0 nelle regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia: i dati di Carta della Natura (L. 394/91)

CARLI E., DI MARZIO P, GIANCOLA C., BLASI C. (Università del Molise, Università degli Studi “La Sapienza” di Roma)

Valutare lo stato di conservazione degli habitat di direttiva. Una proposta per l'habitat 6210(*)

DI PAOLO S., LUCCHESE F., WELLSTEIN C. (Università degli Studi “Roma Tre”)

Biodiversità vegetale e parametri ambientali dell'Habitat 6210 in un gradiente dell'Appennino (Alta Sabina e Cicolano, Lazio - IT)

D'OTTAVIO P., TROBBIANI P., RISMONDO M., IEZZI G., PIERGIOVANNI R., SARGENTI P., SANTILOCCHI R., ROGGERO P.P. (Università Politecnica delle Marche)

Evoluzione dell'uso del suolo nel paesaggio montano: un caso di studio in Appennino Centrale

FASCETTI S., ROSATI L., PIRONE G. (Università della Basilicata)

Le praterie secondarie dell’habitat “6210 Semi-natural dry grasslands and scrubland facies on calcareous substrates (Festuco-Brometalia)” nell’Appennino Campano-Calabro-Lucano

MARTINI L., ZITTI S., TAFFETANI F. (Università Politecnica delle Marche)

La minaccia dell’attività estrattiva su habitat di interesse prioritario: il caso della Dorsale di Cingoli

MORELLI F., TAGNANI C., SALTARELLI M., SANTOLINI R., BALSAMO M. (Università di Urbino “Carlo Bo”)

L'importanza delle praterie di alta quota nella scelta dell'habitat di nidificazione dell'Averla piccola nelle Marche

TAFFETANI F., D’OTTAVIO P., FACCHI J., FAVA F., ZITTI S. (Università Politecnica delle Marche)

Cenosi vegetali della Val di Bove (Parco Nazionale dei Monti Sibillini) in rapporto alla reintroduzione del camoscio appenninico (Rupicapra pyrenaica ornata)